ARTIST ALLEY

AUTORI E ILLUSTRATORI

FEDERICA DI MEO
1-2 GIUGNO 2019

Federica nasce a Chieti nel 1983 e si trasferisce in Piemonte agli inizi del duemila. Studia la tecnica del manga da oltre quindici anni, prima da autodidatta poi con un corso, tenuto da Maria Vannucchi, che la porta fino a Tokyo alla Yoani Animation Gakuin nel 2009, per fare uno dei suoi primi corsi di perfezionamento, proseguiti poi in Italia con le lezioni dei maestri Matsuda e Fujita della Yokohama Comic School, in collaborazione con la Lucca Manga School.

Ha collaborato e collabora con molte aziende del settore come Copic, Pentel, Clip Studio Paint e Wacom Europe come insegnante, dimostratrice e influencer, mentre insegna manga dal 2008 a Torino, Milano, Roma, Vercelli e Novara, con corsi strutturati su più livelli.

Ha iniziato pubblicando come illustratrice e fumettista per diverse case editrici italiane, come la DeAgostini (realizzando diverse uscite della collana Disegna Manga e Anime) e la Coniglio Editore, per poi dedicarsi dal 2013 a Somnia, la prima opera totalmente italiana realizzata a mano in bianco e nero, seguendo le tecniche grafiche e narrative del manga, pubblicata per la Panini Comics come coautrice insieme a Liza E. Anzen. Somnia è composta da tre archi narrativi, per un totale di otto volumi e un romanzo. L’ultima opera realizzata è Somnia “Caccia al tesoro”, un volume unico questa volta interamente a colori, uscito a Lucca 2018 sempre per Panini Comics, che conclude la serie.

 

 

MASSIMILIANO AVOGADRO

1 GIUGNO 2019

Massimiliano Avogadro nasce il 21/01/1968 a Milano, dove vive e lavora. Nel 1992 consegue il diploma come maestro d’arte all’Accademia di belle arti di Brera di milano all’indirizzo di pittura e, dopo aver lavorato come illustratore anatomico, nel 1995 pubblica per la testata Max Living il suo primo albo a fumetti, dal titolo”i dannati della fortezza”

Successivamente entra nello staff di Lazarus Ledd dove, dal 1996 al 2004, disegna 14 numeri. Sempre per la casa editrice Star Comics, partecipa alla creazione del personaggio “Goccianera”, di cui disegna il numero 0 ed il numero 2. Nel 2001 disegna, per la casa editrice americana Dark Horse, un numero della testata Ghost, pubblicata in Italia dalla Lexy Produzioni. Nel 2005 entra a far parte dello staff di Brad Barron e, successivamente, de “le storie”.

 

 

EMMANUELE BACCINELLI
1-2 GIUGNO 2019

Dopo aver frequentato il Liceo Artistico di Vercelli ha seguito il corso di fumetto tenuto da Daniele Statella. Collabora con lo stesso nel suo Studio Creative Comics e con varie realtà editoriali realizzando fumetti, illustrazioni, locandine, storyboard.

Ha collaborato ai disegni di Paranoid Boyd, serie creata da Andrea Cavaletto per Edizioni Inkiostro. Dal 2014 per Disney/Panini disegna storie per la testata Paperinik Appgrade, il settimanale Topolino e il mensile Topolino Junior. Nel 2017 gli vengono affidate le copertine della Disney Legendary Collection dedicata alle ristampe di X-Mickey e de I mercoledì di Pippo.

Realizza inoltre le copertine di Mickey Superstar, in occasione del novantesimo compleanno di Topolino. Dal 2017 tiene con un corso di fumetto umoristico presso l’Accademia di Belle Arti di Novara. Collabora come disegnatore e illustratore ai camping estivi per ragazzi organizzati da La Gazzetta dello Sport.

 

 

SERGIO CABELLA
1-2 GIUGNO 2019

Girovagando per la vita approdò nel lontano 1993 alla Disney con tanti disegni di paperi e di topi al seguito. Fortuna volle che fu quasi subito aggregato alle truppe papere: ad oggi più di un centinaio di storie disegnate e una trentina abbondante di scritte!
La voglia di cambiare ( passando dalla matita alla tastiera del pc e viceversa ) lo ha spinto a collaborare con Rainbow per le Winx e Huntik, con la Piemme per Geronimo Stilton e le Tea Sister, con la Ferrero per le sorprese Kinder.
Senza allievi fedeli non si va avanti è perciò non si fa mancare la docenza alla Scuola Internazionale di Comics ( sede di Genova e di Torino), in altre realtà del Piemonte e a Bologna, come docente di una Scuola di Fumetto della città.
Dopo molti anni di storie Disney ha realizzato “DEA BIANCA”, 80 tavole di avventura e simbolismi per ASTRO comics.
Da pochi mesi è uscito il primo volume di BEO per Manfont, le avventure di un ostinato e ottimista scarabeo stercorario. In preparazione una storia fatta di polvere, fucili e cavalli.
l futuro? È nascosto nella punta della matita..

 

 

ADRIANA FILIPPINI
2 GIUGNO 2019

Classe 1995, di Novara, ha frequentato il liceo Artistico e successivamente la Scuola del Fumetto di Milano. Da tre anni è l’illustratrice del settimanale Mondadori “il mio papa”, ha lavorato per Petit à Petit al volume “guide au chateaux de la loire” e attualmente sta lavorando a un fumetto storico per Hachette.

 

 

 

 

DANIELE STATELLA
1 – 2 GIUGNO 2019

Disegnatore e fumettista nato a Vercelli nel ’72, dopo il diploma di ragioneria frequenta per tre anni la Scuola del Fumetto di Milano e poi lavora con gli editori International Press, Edifumetto ed Edizioni Trentini. Dal 1999 al 2001 collabora con l’editore vercellese Saviolo, prima di approdare a Rizzoli come illustratore per pubblicazioni da edicola e libreria.
Inizia poi a lavorare per Arnoldo Mondadori Editore illustrando numerose pubblicazioni da edicola
Collabora anche con Giuseppe Di Bernardo per il fumetto Desdy Metus, L’Insonne.

Per la Star Comics realizza poi i disegni di alcuni albi delle miniserie Cornelio, Factor-V, Dr. Morgue, Legion 75, Pinkerton S.A. e una storia breve per Agenzia Incantesimi.
Per Astorina realizza alcune storie fuoriserie di Diabolik, portfoli e illustrazioni per locandine del re del terrore e per Eura Editoriale disegna alcuni episodi di Unità Speciale.
Ha fondato l’Associazione Culturale Creativecomics, con la quale realizza eventi legati al fumetto, al cinema e al teatro.

Ha ideato e cura la direzione artistica del Festival annuale Vercelli tra le nuvole, di Fumetti al Castello ad Abbiategrasso (MI), di Sport & comics e di Casale Diabolika a Casale Monferrato (AL), Fumetti alla Festa dell’Uva a Gattinara, Festival “Fumetti al Ricetto” a Candelo (BI) ed direttore artistico del festival “Nuvolosa Biella” legato all’omonimo concorso nazionale.

Dal 2012 è nello staff dei disegnatori di Dampyr, pubblicazione della Sergio Bonelli Editore, di cui ha realizzato numerosi episodi della serie regolare e alcuni fuori serie.

Insegna materie legate al fumetto in corsi presso vari istituri scolastici in Piemonte e all’Università Popolare di Vercelli.

 

 

TOMMY BIANCHI
1-2 GIUGNO 2019

Tommaso Bianchi nasce a Varese nel 1980. Impara l’arte del fumetto dal maestro Corrado Roi. Esordisce nel mondo dell’illustrazione realizzando grafiche, loghi e disegni per siti web e pubblicazioni medico-scientifiche. Nel 2009 viene incaricato da Universal Music per illustrare il sito della band “La Fame di Camilla”, nel 2010 inizia a collaborare con Kingstorm Art Studio, nel 2011 realizza la copertina per la rivista “Altrisogni n.4”. Dal 2011 al 2013, su sceneggiatura di Pellini Luigi, progetta, disegna e inchiostra due fumetti su commissione con tema “Storia, arte e leggende dei comuni del Seprio”. Tra i suoi lavori non mancano artwork per gruppi musicali (CD e T-Shirt), studio di personaggi per modelli 3D e un folto esercito di illustrazioni di genere “Fantasy”. Dal 2014 entra nella scuderia della “Sergio Bonelli Editore” per la testata “Le Storie”, che a luglio 2017 pubblicherà il suo primo fumetto con un racconto ispirato alla guerra di Troia “Il Sangue dei Mortali” scritto da Giancarlo Marzano. Realizza un breve progetto per il mercato Francese e a dicembre 2018 esce con il secondo fumetto per “Sergio Bonelli Editore” questa volta ispirato alla leggenda del Drago Tarantasio “Il Mistero del Lago” scritto da Fabrizio Accatino. Attualmente, oltre ad assere al lavoro su un nuovo progetto per “Le Storie”, collabora con l’associazione “Comicartevarese” come insegnante di fumetti per bambini.

 

STE TIRASSO
1-2 GIUGNO 2019

Nato nel 1991 a Genova.
Fumettista e illustratore, ha esordito nel 2016 con “Ricomincia da Qui” (BAO Publishing).
È co-fondatore di Rebigo, studio di illustrazione basato a Genova con cui sviluppa diversi progetti editoriali.

Lavora nell’editoria e nella pubblicità, ma nel tempo libero legge un sacco, guarda cartoni animati e si sforza di arrotolare peggio che può le poche sigarette che fuma.

 

 

ANNA PESCE
1-2 GIUGNO 2019

Anna Pesce, creativa ligure classe 94. Studia fumetto presso lo studio del bonelliano Frederic Volante e frequenta per due anni consecutivi il campus Color Your Life indetto dall’Azienda Ferrero. Frequenta l’Accademia di belle arte Ligustica di Genova. Lavora freelance.

 

 

CRISTIANO SPADAVECCHIA 
1 GIUGNO 2019

Classe 1972, di Alessandria, disegnatore umoristico, su quotidiani locali: Il Piccolo, Hurrà Grigi, Fegato Granata
Dal 2001 disegnatore per
Sergio Bonelli Editore, del personaggio, MagicoVento,poi di Brendon, personaggio post-apocalittico, e ancora di Morgan Lost e le sue novelle dark-gotiche, scritti da Claudio Chiaverotti.

Nel 2014 pubblica insieme al regista Marco Ponti, la raccolta di strisce a fumettiUn Appartamento a Torino.

Autore di storyboard per cinema e pubblicità da Melissa P a Passione Sinistra,da Una Vita Spericolata a Gomorra 4 (la serie TV).

blog: http://cristianospadavecchia.blogspot.it/

 

ALESSANDRO SIDOTI E ROSSANA BERRETTA
2 GIUGNO 2019

Alessandro Sidoti
Classe 1971. Il suo percorso di studi scientifici lo ha portato a evolversi da informatico e grafico pubblicitario, sviluppando il suo naturale interesse per il cinema, letteratura e fumetti fino a diventare uno scrittore, sceneggiatore, game designer e produttore artistico della “Dimoon Autoproduzioni”. Dalla fantascienza, suo primo amore, si è interessato anche all’horror e al fantastico. Scrive racconti, romanzi fantasy, storici, science-fiction e avventure di giochi di ruolo. Ha frequentato diversi stage di scrittura creativa e sceneggiatura a Pisa e a Genova con valenti insegnanti (con Sergio Badino presso l’Accademia Ligustica e con Alessandro Scarpellini presso l’Agorà di Pisa). L’incontro professionale con Rossana Berretta, sua collega e moglie nella vita come nel lavoro, e la vittoria nel 2011 alla Romics a un concorso di fumetti per esordienti, ha fatto nascere la saga di “Balthazar L’Implacabile” (Lucca 2011), quella che è stata più volte definita una delle migliori autoproduzioni a fumetti dell’ultimo decennio. Dopo il notevole successo delle prime graphic novel spin-off “Fenris l’Invincibile”, “Le Sorgenti Hvergelmir” e dei suoi libri di racconti sul Giappone Antico (“La Via delle Ombre”, “La Via della Luce” e “La Via del Fuoco”) è lanciato verso nuovi progetti e nuovi universi: la mini serie fantascientifica di Graphic Novel “Moby Dick 31”, versione a fumetti del celebre classico di Melville corredata da un suo libro di racconti e un romanzo prequel; “Ars Moriendi” Gioco di ruolo medievale ambientato nello stesso universo di Balthazar e i prossimi volumi a fumetti con la conclusione della saga di Balthazar.

 

Rossana Berretta
Classe 1980, Rossana Berretta è un’illustratrice “fin dalla nascita”, ha passato fin dai primi anni di vita a disegnare, illustrare, dipingere e progettare fumetti. Dopo aver frequentato con soddisfazione il Liceo Artistico Martini a Savona si è gettata nel mondo della Nona Arte frequentando proficuamente la Scuola Chiavarese del Fumetto, di cui è diventata insegnante. La carriera da illustratrice le si è aperta davanti e dai primi lavori nella “scolastica” si è evoluta nel campo illustrativo storico, mitologico con incarichi sempre più prestigiosi e lavori in Italia, Francia, Spagna, America e all’estero. Attualmente è illustratrice a tempo pieno per diverse case editrici nel campo scolastico, storico e mitologico. L’incontro con lo scrittore e sceneggiatore Alessandro Sidoti e la vittoria col fumetto esordiente “MobDY’kk” alla Romics 2011 la riporta al suo primo amore: il fumetto. Nasce quindi per le sue matite e chine la serie “Balthazar L’Implacabile” seguito dal grandissimo successo “Fenris L’Invincibile”(2018) e “Le Sorgenti Hvergelmir” (2019), graphic novel definite da molti tra le migliori autoproduzioni degli ultimi anni. Da quel momento in poi la sua carriera ha una notevole impennata, arrivando a diventare l’illustratrice unica di “Bang! THE DUEL” della DV giochi presentato a Lucca Comics & Games 2015, e poi per la nuova espansione “Bang! The Renegade” (2019). Ha collaborato come disegnatrice a “Porci con le Ali” (edizioni Bompiani 2016) ed altri prestigiosi lavori. Impegnata da anni presso la “Dimoon Autoproduzioni” e come insegnante di fumetto, disegno e illustrazione facendo corsi privati e progetti per la scuola pubblica.

 

ELENA CHIAPPINI
1 – 2 GIUGNO

Elena Chiappini è una ragazza di Piacenza, dopo aver provato a frequentare il liceo artistico Bruno Cassinari nella sua città, ha frequentato l’istituto d’arte Gazzola dove vinse 2 borse di studio frequentandolo per ben 8 anni, nel 2014 ha iniziato la scuola internazionale di comics a Reggio Emilia dove si è diplomata nel 2017,
nonostante la sua passione sia l’illustrazione ha deciso di cimentarsi nel fumetto per potersi esprimere a pieno tramite le storie che crea e trasmettere sensazioni sia positive che negative a chi le legge.
Nel 2017 ha collaborato alla realizzazione di uno dei capitoli della storia fumetti “Drakwinged” facendo anche delle illustrazioni per “Mad Factory”
Nel 2018 ha illustrato il libro “Brigitte” scritto da Stefano Fantelli, pubblicato da “NPE”
Nel 2019 ha pubblicato una storia a fumetti sulla rivista “WC” di “It comics”
Attualmente sta lavorando per la casa editrice francese “Murano pubblishing”.
Ha fatto stampare un portfolio dedicato al genere horror, 5 stampe delle illustrazioni pensate e composte da lei.

 

BRUDASART
1-2 GIUGNO

La “BrudasArt” nasce a Torino nel 2010 con il nome di Mik&Rik in McDonald Land per mano di RICCARDO C. FERDENZI & MICHELE A. VARTULI.

Nel giro di poco tempo, dopo che i due co-direttori/produttori della casa torinese si diplomano alla ‘Scuola Internazionale di Comics’ come ‘autori’, nasce il novello marchio ‘BrudasArt’ che, inizialmente, si concentra più che altro sul girone dantesco dei concorsi per fumetti ‘a tema’.

Dopo alcune importanti partecipazioni, senza l’ausilio di collaboratori fissi, l’etichetta indipendente inzia a produrre tonnellate di materiale inedito: idee, soggetti, proposal completi.

Nel 2012, per cause di forza maggiore, la BrudasArt va incontro a un forzato periodo di ‘pausa / hiatus’ subito dopo il quale viene sceneggiata la prima storia autoconclusiva interamente ideata, scritta e sceneggiata dal duo torinese: “NOVEMBRE”.

Nel mentre vengono arruolate le prime collaboratrici: Viola Bairo ed Erica Fantinati.

Questo è l’inizio di un lungo cammino che, da allora, la “BrudasArt” prosegue con maniacale perseveranza. Tra alti e bassi, difficoltà, lotte, gioie e assurdità…

Saranno presenti:

RICCARDO C. FERDENZI , co-fondatore ed editor della BrudasArt Press / sceneggiatore

MICHELE ALESSANDRO VARTULI , co-fondatore della BrudasArt Press / sceneggiatore

presenteranno “Spazio Profondo”

www.brudasart.com

 

 

ROBERTO DE SANTIS
1-2 GIUGNO

Roberto De Santis:
Ciao a tutti! Sono Roberto, in arte RoB!, come molti, disegno fin da quando sono bambino, ma la mia passione per i fumetti nasce non molto tempo fa, intorno al 2006.

La passione diventò una mania, e molti anni dopo, e molta carta buttata dopo, decisi di frequentare la Scuola Internazionale di Comics a Torino, finita nel 2012.

Da circa un anno faccio parte del collettivo “Gli Ultracani”, con cui giriamo di fiera in fiera io e gli altri membri del collettivo, divertendoci e cercando di trasformare una passione in un appassionante lavoro.

 

 

NOEMI SARZOTTO
1-2 GIUGNO
Noemi Sarzotto: classe 1984, nasce a Mondovì, in provincia di Cuneo . Ritrattista e pittrice monregalese, si diploma al liceo artistico “Ego Bianchi” di Cuneo per poi dedicarsi agli Studi Umanistici presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Torino.
 
Coltiva le sue passioni per l’Arte e la Letteratura, le quali trovano un punto d’incontro nell’illustrazione; affezionata alle tecniche artistiche tradizionali , realizza i suoi lavori spaziando dalla grafite alle matite colorate acquerellabili e non, dalla tempera all’acquerello, dall’acrilico all’olio. Le sue opere si accostano alla corrente noir fantasy e vedono come protagoniste figure femminili ed elementi naturali.

COLLETTIVO ECLISSE
1-2 GIUGNO

Eclisse è un progetto nato dalla follia, o se preferite dal genio, di alcuni artisti che lavorano insieme tra loro e mostrano al mondo l’arte in tutte le sue mille sfaccettature bellissime e terribili insieme!
Il Collettivo Eclisse è tante cose che si concretizzano in una fanzine, che potrete trovare presso il loro stand ed un blog, questo: http://collettivoeclisse.blogspot.it/

Il Collettivo Eclisse è però tante altre cose che non siamo in grado di riportare su carta (non ne siamo capaci, scusateci), ma facciamo così, se siete d’accordo: venite a trovarli a Cuneo Comics and Games, fatevi la vostra idea e poi scriveteci per condividere secondo voi cosa sia l’esperienza del Collettivo Eclisse.

 

PASQUALE RUJU
1 GIUGNO ore 11 – intervista

Dopo essersi laureato in architettura presso il Politecnico di Torino si avvicina al mondo del cinema indipendente e del teatro, dedicandosi poi principalmente al doppiaggio di personaggi di soap-opera (tra cui Sentieri) e di cartoni animati

Nel 1995 entra a far parte dello staff degli autori di Dylan Dog, scrivendo un breve episodio per il Gigante n.4 (Il vicino di casa per i disegni di Enea Riboldi), diventando ben presto una delle firme note ai lettori della testata (sulla serie regolare esordisce a maggio del 1997 con Il richiamo della foresta disegnata da Luigi Piccatto). In seguito gli verranno affidate anche le sceneggiature di storie per gli albi di Nathan Never, Martin Mystère, Dampyr e Tex.

Per la Sergio Bonelli Editore, crea la miniserie in diciotto episodi Demian pubblicata da maggio 2006 a ottobre 2007 e la mini, sempre in diciotto episodi, Cassidy, da maggio 2010 a ottobre 2011.

Premio Cartoomics-If 2004 e premio U Giancu 2011 per la sceneggiatura, nel 2010 è anche l’autore Bonelli più pubblicato dell’anno, con 1604 pagine e quattro serie all’attivo.

Nel 2012 è autore e sceneggiatore del thriller interattivo The House of Mystery, primo esempio italiano di filmgame pubblicitario, nell’ambito della campagna Vigorsol Mystery.

Insieme al disegnatore Giovanni Freghieri crea poi nel 2015 la miniserie in quattro episodi Hellnoir.

Nel 2016 pubblica per Edizioni E/O il suo primo romanzo: Un caso come gli altri, finalista al Premio Scerbanenco 2016.

Nel 2017 e 2018 escono sempre per Edizioni E/O i romanzi: Nero di mare e Stagione di cenere. Entrambi hanno per protagonista il reporter Franco Zanna.

 

 

ACCADEMIA DI BELLE ARTI CUNEO
1-2 GIUGNO

L’Accademia di Belle Arti di Cuneo Legalmente Riconosciuta è stata istituita nel 1992 e propone corsi triennali e bienni specialistici equiparati e corrispondenti alle lauree universitarie.

La sede centrale dell’Accademia si trova nel centro storico di Cuneo; capoluogo della Provincia Granda e territorio ricco e vitale dal punto di vista culturale ed economico. Oltre alla Sede cuneese, l’Accademia di Belle Arti di Cuneo dispone di due sedi ad Alba e a Mondovì, centri di grande tradizione culturale ed industriale, mentre nel Principato di Monaco e a Milano sono attivi due prestigiosi Uffici di rappresentanza.

L’Accademia di Belle Arti di Cuneo integra la sua offerta formativa con un’approfondita preparazione teorica e una specifica ed attenta preparazione tecnica, nella convinzione che gli allievi debbano saper padroneggiare gli strumenti tecnici e tecnologici richiesti dal mercato del lavoro, ma soprattutto debbano sapere plasmare le idee in nuove forme d’arte per essere flessibili e propositivi anche nel mondo delle professioni.

In quest’ottica l’Accademia di Belle Arti di Cuneo accompagna i propri allievi in un percorso parallelo e complementare agli studi, un percorso di stage, mostre d’arte, sfilate, e partecipazioni a progetti sul territorio.
Oltre ai percorsi universitari, presso l’Accademia di Belle Arti di Cuneo è possibile frequentare corsi singoli nonché la scuola libera del nudo, e per chi vuole dedicarsi all’insegnamento, l’Accademia è sede di TFA, Tirocini Formativi Attivi per l’abilitazione.

L’attività svolta dall’Accademia di Belle Arti di Cuneo si struttura sulle tre sedi operative già citate e su due sedi di rappresentanza, per una migliore dislocazione di natura didattica e per garantire agli allievi ampie opportunità di mantenere rapporti con realtà produttive e culturali di sicuro interesse nell’ambito delle specifiche discipline trattate. La scelta delle collocazioni delle località sono state individuate secondo criteri di efficienza logistica, centralità e di quel prestigio che è dovuto ai luoghi nei quali arte, creatività e bellezza sono i concetti primari di riferimento.